Acteurs Transculturels al Salone del Libro di Torino 2014

Salone Internazionale del Libro di Torino 2014
Lingotto Fiere via Nizza 280 Torino
8 maggio h. 18 – Sala Arancio

VIVERE FUORI. A SCUOLA DI SCRITTURA PER RACCONTARE UN TERRITORIO MARGINALE
a cura della Regione Piemonte – Progetto Alcotra
“Acteurs transculturels/Creatività giovanile: linguaggi a confronto”

Intervengono: Paolo Fiore, Carlo Grande, Eleonora Marangoni
Con l’intervento dei partecipanti al progetto: Emiliano Barbato, Marta Gas, Elisa Pira, Simone Schiavi

Giovedì 8 maggio 2014, la Regione Piemonte presenta al Salone internazionale del Libro di Torino Vivere Fuori. A scuola di scrittura per raccontare un territorio marginale parte del Progetto n° 196 Acteurs Transculturels / Creatività Giovanile: Linguaggi a confronto realizzato insieme al Conseil général delle Alpes de Haute-Provence, al Conseil général delle Hautes Alpes e all’Associazione Culturale Marcovaldo di Caraglio (CN), che rientra nell’ambito del Programma ALCOTRA Alpi Latine Cooperazione Trasfrontaliera Italia – Francia 2007-2013.

salonelibroIl progetto Acteurs Transculturels / Creatività Giovanile: Linguaggi a confronto è veramente in linea col tema portante di questa XXVII edizione del Salone ovvero il Bene come definizione di valori, esperienze e buone pratiche per un futuro possibile. Il progetto Alcotra si propone infatti di ascoltare e, successivamente, sostenere dei giovani scrittori e artisti italiani e francesi aiutandoli ad esprimersi affinchè venga prestata attenzione alle loro voci, le voci di chi sta già costruendo il nostro futuro. Durante l’incontro si racconterà l’esperienza della scuola di scrittura svolta presso il Convento dei Cappuccini di Caraglio, sede dell’Associazione Culturale Marcovaldo, curata da Carlo Grande coadiuvato da Eleonora Marangoni. L’attività ha coinvolto giovani scrittori di età non superiore ai 35 anni, residenti in Italia – nelle Province di Cuneo e Torino – e in Francia – nei Dipartimenti Alpes de Haute Provence e Hautes Alpes, selezionati attraverso un bando.

Scopo del progetto è agevolare la creatività e la professionalizzazione dei giovani scrittori, incoraggiando il confronto tra di essi, la nascita di collaborazioni, favorendo la creazione di una rete di strutture e operatori in grado di condividere idee, progetti, strumenti e risorse per rafforzare l’offerta culturale specie nelle aree più periferiche e nel contesto montano.

In particolare, l’obiettivo è di incentivare nei giovani l’interesse verso la scrittura creativa, l’interpretazione letteraria dello spirito dei luoghi, la restituzione artistica contemporanea del patrimonio culturale e recuperare memoria e tradizione attraverso la riscoperta del valore culturale, storico e naturalistico del territorio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...